CAPTAIN MARVEL – DAL 6 MARZO

Captain Marvel, il film diretto da Anna Boden e Ryan Flec, segue le vicende diCarol Danvers (Brie Larson), che diventa uno degli eroi più potenti dell’universo quando la Terra viene coinvolta in una guerra galattica tra due razze aliene. Ambientato negli anni ’90, Captain Marvel è un’avventura completamente nuova che mostrerà al pubblico un periodo storico mai visto prima nell’Universo Cinematografico Marvel,
in Captain Marvel torneranno in scena diversi personaggi dell’UCM che non vediamo al cinema da diversi anni, e pensiamo all’agente Coulson (Clark Gregg), Korath il Persecutore(Djimon Hounsou) e Ronan l’Accusatore (Lee Pace). Eppure, sappiate che nel film potremmo assistere a un ulteriore ritorno dal passato, almeno stando al romanzo prequel ufficiale StarForce on the Rise. Nel libro, infatti, Carol ha un incontro con un membro dei Nova Corps a noi familiare: niente di meno che Rohmann Dey, interpretato al cinema da John C. Reilly. Nel libro, i due condividono una scena insieme stringendo amicizia, e la speranza, insomma, è che l’uomo possa poi fare un cameo anche nel film: di certo ai fan farebbe piacere, dato che non vediamo Dey sul grande schermo dal primo Guardiani della Galassia del 2014.
In aggiunta, il romanzo svela ufficialmente anche il ruolo di Jude Law, il quale è rimasto avvolto nel mistero in questi ultimi mesi. No, il nostro NON sarà Mar-Vell, il mentore di Carol Danvers, bensì Yon-Rogg, che nei comics originali, era un potente Kree – invidioso di Captain Marvel – che poi si sarebbe rivelato un vero e proprio antagonista. Ovviamente, non è ancora detto che il film segua par pari questa storyline sul personaggio, e in caso, non sarebbe certamente la prima volta che l’UCM sceglie di deviare dai fumetti originali.

C’ERA UNA VOLTA IL PRINCIPE AZZURRO – DAL 28 FEBBRAIO

Sappiamo tutti come terminano le classiche favole. Cenerentola sposa il Principe Azzurro. Biancaneve sposa…oh, interessante… il Principe Azzurro. E la Bella Addormentata sposa… wow, inizia a diventare un po’ strano…Il Principe Azzurro! Da bambino, ad Azzurro è stato malignamente donato un super “fascino”, e così anche senza volerlo attrae tutte le donne come se fosse un magnete. Ogni ragazza che incontra si innamora follemente di lui e come potete immaginare per qualcuno nato in una famiglia reale che diventa magicamente irresistibile, il principe più famoso del mondo vive con molta leggerezza questa sua condizione.
C’era una volta il Principe Azzurro è una commedia sulla fiducia, sugli amori veri e sulla consapevolezza che il vivere felici e contenti non è una cosa così impossibile da raggiungere come si potrebbe pensare.

DRAGON BALL SUPER: BROLY – IL FILM – DAL 28 FEBBRAIO

Un pianeta distrutto, una potente razza ridotta in cenere. Dopo la devastazione del pianeta Vegeta, tre Saiyan furono dispersi nello spazio, (destinati a destini diversi) costretti a diversi destini. Mentre due di loro hanno trovato casa sulla Terra, il terzo è stato cresciuto con un ardente desiderio di vendetta, sviluppando così un potere incredibile. Il momento per questa vendetta è finalmente arrivato! I tre destini si incroceranno in una battaglia che scuoterà l’intero universo!
Goku è tornato ad allenarsi duramente per poter affrontare i nemici più potenti che le galassie hanno da offrire, e Vegeta non è da meno. Ma quando improvvisamente i due si troveranno di fronte un ignoto Saiyan, scopriranno una forza atroce e devastante.

DOMANI È UN ALTRO GIORNO – DAL 28 FEBBRAIO

A dirigere il remake dell’argentino Truman – Un vero amico è per sempre sarà Simone Spada. Domani è un altro giorno verrà girato tra Roma, Barcellona e il Canada per sette settimane a partire dal 10 settembre e avrà come protagonisti Marco Giallini e Valerio Mastandrea. La storia è quella di due grandi amici che si ritrovano per quattro giorni: uno dei due è malato, l’altro lo raggiunge dal Canada, dove vive e lavora. Sono tante le cose da dirsi e da sistemare, tra cui un cane, che nell’originale si chiamava appunto Truman, in questo Pato, e avrà uno spazio importante all’interno della storia.
Così lo racconta all’Ortigia Film Festival Maurizio Tedesco, produttore del film insieme al figlio Manuel della Baires Produzione: “È una bella storia di amicizia al maschile in cui vengono fuori tante cose, tra cui il fatto che se si è amici nella vita lo si è per sempre e ci si ama soprattutto perché si è diversi”

THE VANISHING – IL MISTERO DEL FARO – DAL 28 FEBBRAIO

A 20 miglia dalla costa scozzese, su un’isola disabitata arrivano tre guardiani del faro per il loro turno di sei settimane. Quando Thomas, James e Donald riescono ad abituarsi al loro lavoro e alla routine sull’isola, succede qualcosa di inaspettato e misterioso. Una barca che appare in lontananza potrebbe essere la risposta alle loro domande mentre la loro stabilità mentale comincia a vacillare. I tre cominceranno a lottare l’uno contro l’altro cercando di sopravvivere alle paranoie sempre più forti.

ANCORA AUGURI PER LA TUA MORTE – DAL 28 FEBBRAIO

Ancora auguri per la tua morte, film diretto da Christopher Landon, è il sequel dello slasher movie Auguri per la tua Morte con protagonista ancora una volta la bella e popolare Tree Gelbman, interpretata da Jessica Rothe.
Questa volta, la nostra eroina scopre che morire di continuo è stato sorprendentemente più facile dei pericoli che la attendono.

CROCE E DELIZIA – DAL 28 FEBBRAIO

Dopo l’esordio con Moglie e Marito, Simone Godano torna dietro la macchina da presa per raccontare un altro (futuro) matrimonio che ha del particolare. Lo scrive sempre Giulia Steigerwalt, sceneggiatrice del precedente e compagna del produttore Matteo Rovere. Il cast è composto da due coppie: i promessi sposi Alessandro Gassman e Fabrizio Bentivoglio, e i figli Jasmine Trinca e Filippo Scicchitano.
Due famiglie opposte, da una parte intellettuali snob, dall’altra pescivendoli veraci, nel mezzo una relazione d’amore omosessuale da confessare ai rispettivi cari.
Le due famiglie si ritrovano a passare le vacanze insieme in una villa, apparentemente per caso. Sarà difficile per entrambi i promessi sposi comunicare ai propri figli la loro intenzione, tanto che i rispettivi figli reagiranno nel peggiore dei modi (vedremo uno Scicchitano con la tinta platino urlare e arrivare alle mani, per poi svenire) finiranno addirittura per allearsi per sabotare il matrimonio.