AVENGERS: INFINITY WAR – dal 25 aprile

Gli Avengers si sono divisi in due fazioni durante la Guerra Civile, inoltre Hulk e Thor erano impegnati tra lo spazio e Asgard, ma ora una minaccia spaventosa sta per unire di nuovo I loro destini, intrecciandoli anche con quelli dei Guardiani della Galassia. Thanos è infatti deciso a entrare in possesso delle sei gemme dell’infinito il cui combinato potere gli può permettere di riscrivere la realtà a suo piacere, mettendo in pericolo non solo la Terra, ma le fondamenta stesse dell’universo. Il villain interpretato da Josh Brolin attraverso la magia del performance capture era già apparso al termine del primo Avengers e brevemente in Guardiani della galassia. Ora entrerà finalmente in scena, ma non sarà solo: al suo fianco avrà infatti quattro potenti personaggi, che nel film dovrebbero essere suoi figli adottivi come Nebula e costituiscono il suo Black Order: Corvus Glaive, Proxima Midnight, Ebony Maw e Cull Obsidian, cui daranno le fattezze, probabilmente via computer graphic, Terry Notary e Tom Vaughan-Lawlor e altri attori non ancora rivelati.
La vicenda di Thanos, che è la principale novità nonché il motore dell’intero film per come lo descrivono i Russo, prenderà spunto da due saghe a fumetti in particolare: “Infinity Gauntlet” e “Infinity”. Nella prima, scritta nel 1991 da Jim Starlin e disegnata da George Perez e Ron Lim, il Titano innamorato della Morte entrava in possesso di tutte e sei le gemme dell’infinito e annientava in un sol colpo la popolazione di metà dell’intero universo, sgominando più volte i piani degli eroi. Nella seconda miniserie, scritta da Jonathan Hickman e disegnata da Jim Cheung, Jerome Opeña e Justin Weaver nel 2013, Thanos arrivava sulla Terra per la prima volta accompagnato dal suo Black Order.

TU MI NASCONDI QUALCOSA – dal 25 aprile

Valeria (Sarah Felberbaum), un’investigatrice privata, si trova per errore a pedinare la persona sbagliata. Scopre che la promessa sposa di Francesco (Giuseppe Battiston) lo tradisce. Quando la cosa viene fuori, il matrimonio salta e Francesco, piombato in depressione, si rivolge all’investigatrice: lei gli ha distrutto il rapporto e lei dovrà aiutarlo a rimetterlo in sesto. Irene (Olga Rossi) fa un appello in tv denunciando la scomparsa di suo marito Alberto (Rocco Papaleo). Un ospedale risponde dicendo che l’uomo è lì ricoverato da quindici giorni a seguito di un incidente ma ha perso la memoria. Quando Irene raggiunge il marito, trova un’amara sorpresa: un’«altra» moglie tunisina (Rocío Muñoz Morales) è già al capezzale di Alberto che ovviamente, non ricorda nessuna delle due. Ezio (Alessandro Tiberi) e Linda (Stella Egitto) sono una coppia molto affiatata, nonostante l’insolito mestiere di lei: Linda infatti è una pornostar. Il fatto che la sua donna abbia rapporti sessuali con altre persone per ragioni «cinematografiche», non impensierisce minimamente Ezio. Almeno finché non comincia a sospettare che tra Linda e il suo partner lavorativo ci sia una tresca.

LORO 1 – dal 23 aprile

La decadenza del regno di Silvio Berlusconi e soprattutto della sua corte: questo sembra essere il fulcro del racconto che Paolo Sorrentino affronterà nel suo nuovo film, Loro. Aveva detto in un’intervista alla fine dello scorso anno, rilasciata alla BBC, che il titolo si riferiva ai personaggi che hanno ruotato intorno all’ex premier in cerca di fortuna, siano essi uomini affamati di potere o ragazze disinibite. “Loro” può però diventare “l’oro”, aggiungendo semplicemente un apostrofo, come se Berlusconi fosse per i suoi cortigiani una sorta di miraggio di ricchezza e fortuna.
Il mondo ha un’idea di Berlusconi come persona molto semplice, ma studiandolo ho capito che è molto più complicato.
“Vorrei provare a descrivere questo personaggio complesso. Sono interessato all’uomo che sta dietro il politico. Non sono interessato agli aspetti politici.”
(Paolo Sorrentino)