A SPASSO COL PANDA

TRE SIMPATICI ANIMALI IN VIAGGIO. L’orso Mic-Mic e la lepre Oscar, non sono di certo migliori amici, soprattutto perché quest’ultimo è un vero e proprio combinaguai. Quando una cicogna molto sbadata lascia per sbaglio un cucciolo di panda alla sua porta, Mic-Mic decide di partire per riportare il cucciolo dai suoi genitori e, seppur controvoglia, accetta di portare con sé Oscar, perché è l’unico in grado di far calmare il piccolo panda quando piange. Durante il viaggio, tra rocambolesche peripezie e nemici da fronteggiare, Oscar e Mic-Mic fanno la conoscenza di altri tre simpatici animali che si uniranno a loro, per completare la missione e portare sano e salvo il cucciolo di panda a casa.

IL PICCOLO YETI

AMICIZIA, TENEREZZA E FORZA PER UNA STORIA DAL SAPORE CLASSICO. Scritto e diretto da Jill Culton, Il piccolo yeti ha avuto un percorso lungo e complicato prima di vedere effettivamente la luce: la Culton ci ha lavorato sin dal 2010 e c’è persino stato un momento in cui ha addirittura lasciato l’azienda, lasciandolo potenzialmente incompiuto. Poi la Dreamworks e l’animatrice americana hanno appianato le divergenze e la Culton è tornata in sella, portando a termine il film che, finalmente, è pronto per uscire nei cinema di tutto il mondo.
La regista, soggettista e autrice principale della sceneggiatura, nonostante tutti i problemi riscontrati nella realizzazione di questo lungometraggio animato, ha un curriculum di livello assoluto, avendo preso parte a: Toy Story, A Bug’s Life, Toy Story 2, Shrek, Monsters & co., Shrek e vissero felici e contenti e stavolta, come recita anche il trailer, ha potuto gestire buona parte dello stesso team che ha realizzato il primo Dragon Trainer.

DORA E LA CITTÀ PERDUTA

DORA È CRESCIUTA COME I SUOI FAN.
La piccola Dora ha sei anni e vive con mamma e papà nella foresta amazzonica, esercitandosi nel ruolo di esploratrice. I suoi genitori sono alla ricerca di una città inca perduta, Parapata, dove pare si nasconda più oro che in tutto il resto del mondo: ma spiegano a Dora che lo fanno “da esploratori, non da cercatori”, cioè per interesse scientifico e non per avidità. Salto temporale di un decennio. Dora ha 16 anni e i genitori l’hanno mandata in California per frequentare il liceo, ospite degli zii Nico e Sabrina. Ma suo cugino Diego è imbarazzato da quella ragazza stramba e impreparata a gestire i rapporti con i compagni di scuola. Finché Dora non viene rispedita nella foresta amazzonica insieme a Diego, alla secchiona Sammy e al nerd Andy, da mercenari che vogliono il loro aiuto per raggiungere Parapata.