AFTER

Prima di toccare la considerevole cifra di tre miliardi di lettori, Anna Todd- l’autrice di “After” – si divideva tra la cucina di una catena diwaffle e il bancone di un negozio d’estetica in provincia. Sposata prima dei vent’anni con un militare texano di stanza in Afghanistan, una famiglia disastrata alle spalle – madre tossicodipendente, padre assassinato – tutto avrebbe pensato tranne una cosa: che quel suo libro, immaginato come tributo tardo adolescenziale alla band del cuore (gli “One Direction”) e pubblicato online a singhiozzo, l’avrebbe fatta diventare ricca. Tutto merito del suo talento, certo, ma anche di Wattpad, la piattaforma che le ha permesso di farsi leggere e conoscere e che – fiutato l’affare – ha trasferito la sua storia su carta.